G.A.S. Gruppi di acquisto solidale

gas

I Gruppi d’Acquisto Solidale (GAS),

abbreviati solitamente con l’acronimo GAS, hanno fatto la loro prima comparsa in Italia nel 1994 e si sono diffusi tanto rapidamente da essere diventati un realtà consolidata.
Un Gruppo di Acquisto Solidale è un gruppo di persone che decidono di acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire fra loro.
Ma non è solo questo: la parola Solidale differenzia un qualsiasi Gruppo d’Acquisto dai GAS perché aggiunge un criterio guida nella scelta dei prodotti.
La Solidarietà parte all’interno del gruppo, fra i suoi membri, e si estende ai piccoli produttori che forniscono i prodotti, al rispetto dell’ambiente, ai popoli del sud del mondo.
Il GAS realizza quindi una rete di solidarietà che diventa fondamento dell’esperienza stessa, consentendo di praticare quello che viene definito “CONSUMO CRITICO”.

I principi di equità e solidarietà si estendono:

ai membri del GAS
ai produttori e loro lavoratori

ai popoli poveri del mondo
al rispetto dell’ambiente

Il 5 novembre 2007 la Commissione di Bilancio del Senato ha approvato un emendamento alla legge finanziaria relativo agli aspetti fiscali dei GAS, che definisce che l’ attività di acquisto e distribuzione agli aderenti svolta dai GAS costituisce attività “non commerciale”.
Per una maggior completezza di informazione riportiamo i testi sopra citati:

Emendamento Approvato all’articolo 5
Comma 47 bis.
Sono definiti “gruppi di acquisto solidale” i soggetti associativi senza scopo di lucro costituiti al fine di svolgere attività di acquisto collettivo di beni e distribuzione dei medesimi, senza applicazione di alcun ricarico esclusivamente agli aderenti, con finalità etiche, di solidarietà sociale e di sostenibilità ambientale in diretta attuazione degli scopi istituzionali con finalità etiche e con esclusione di attività di somministrazione e vendita.
Comma 47 ter.
Le attività svolte dai soggetti di cui al comma 47 bis, limitatamente a quelle rivolte verso gli aderenti, non si considerano commerciali ai fini della applicazione del regime di imposta di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972 n 633, ferme restando le disposizioni di cui all’art 4, settimo periodo del medesimo decreto, e ai fini dell’applicazione del regime d’imposta di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986 n 917.

Chiara Furlattini parlerà dell’impegno di SommaGas nel promuovere una campagna per la riduzione dell’utilizzo dell’acqua in bottiglia in favore di quella del rubinetto nel comune di Sommacampagna.
Giracose nato dal G.A.S. di Nogarole Rocca che ha aperto uno spaccio per il riciclo e riutilizzo degli oggetti, Martina Marangoni vi spiegherà come.

Venerdì 22 maggio ore 21:00
Presso “binario zero”
Stazione FF.SS. Villafranca di Verona
Ingresso Gratuito

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Fammi vedere che non sei una macchina *